È vero che i tic possono essere causati anche dalla faringite?

Nel corso degli ultimi anni, si sono moltiplicate le ricerche che hanno messo in correlazione le manifestazioni di diverse patologie neurologiche e psichiatriche con le infezioni da Streptococco.
Già nel 2000, era stato pubblicato uno studio che dimostrava, attraverso l’utilizzo di strumenti di neuroimaging, una correlazione tra i sintomi ossessivi e i tic e le infezioni da streptococco, in termini di modificazioni a livello neurologico.
A partire da quello studio, numerose altre ricerche hanno confermato che queste infezioni determinano lo sviluppo di una sindrome autoimmune, le cui manifestazioni appaiono simili a quelle di diverse patologie psichiatriche.
Questa sindrome neuropsichiatrica autoimmune, definita PANDAS (Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Disorder Associated with Streptococcus), ha la caratteristica di insorgere in età pediatrica (tra i 2 e i 12 anni), attraverso manifestazioni come Tic o disordini ossessivo-compulsivi, ad esordio spesso improvviso e acuto, a seguito di una infezione streptococcica (il batterio che causa, tra gli altri, faringiti, tonsilliti, e polmoniti).
Questa infezione sembra provocare la formazione di anticorpi, utili a combattere il batterio, che agirebbero anche verso alcuni tessuti cerebrali, in maniera tale da determinare delle manifestazioni rassomiglianti a quelle del DOC (Disturbo Ossessivo-Compulsivo) e dei Disturbi da Tic.
Tuttavia, sebbene le PANDAS siano universalmente riconosciute, non c’è assoluta certezza che l’infezione da streptococco costituisca la causa principale, o l’unica, di questa Sindrome.
Tra i criteri diagnostici riferibili alle PANDAS, tuttavia, risultano proprio la corrispondenza temporale tra l’infezione da streptococco e la comparsa/esacerbazione dei sintomi ossessivi e, nel 90% dei casi, dei tic, che compaiono in maniera fulminante e dirompente, di solito nell’arco di ore o giorni.
Spesso, peraltro, questi sintomi sono accompagnati da iperattività motoria, ansia di separazione, labilità emotiva, regressioni comportamentali e crolli improvvisi del rendimento scolastico, enuresi.
Alla luce di queste evidenze, appare sempre opportuno, al presentarsi di una siffatta sintomatologia, verificare la presenza o meno di una infezione da streptococco, al fine di intervenire tempestivamente con il trattamento più adeguato (antibiotici in caso di infezione, psicoterapia e trattamento farmacologico in caso di patologia psichiatrica).

scroll to top