Sole e tumori della pelle, Ascierto: “La prevenzione è l’arma più efficace”

Duecentoquaranta visite effettuate e più di venti tumori della pelle sospetti Questo il bilancio dopo il fine settimana della prevenzione promosso dal Pascale e dalla Fondazione Melanoma Onlus.

Numeri che confermano la tendenza da parte della popolazione a sottoporsi a meno visite di controllo durante i mesi cruciali dell’epidemia, per paura del contagio all’interno dei presìdi sanitari.

“Niente di più sbagliato”, il professore oncologo Paolo Ascierto, ormai simbolo della lotta al Covid-19, ribadisce che la prevenzione rappresenta sempre e comunque l’arma più importante perché, soprattutto quando si tratta di melanoma, riuscire a individuarlo nella sua fase iniziale consente, nella maggioranza dei casi, di trattare chirurgicamente la lesione con un importante tasso di guarigione della malattia.

Meno conosciuto ma largamente più diffuso è invece il basalioma un tumore della pelle che

a differenza del melanoma, collegato ad un’esposizione intensiva e saltuaria, il basalioma è legato ad un’esposizione solare costante ed eccessiva.

In Italia la stima è di 100 casi su 100.000 persone l’anno

e colpisce prevalentemente le persone anziane o le persone che hanno una carnagione chiara.

Ora che siamo nel cuore della stagione estiva è importante non sottovalutare i rischi dell’esposizione solare gli esperti invitano a seguire alcune regole semplici che se applicate possono ridurre notevolmente l’incidenza di tumori della pelle. Per prima cosa è molto importante evitare l’esposizione solare nelle ore più calde della giornata, mentre in quelle meno calde bisogna sempre comunque proteggersi con un’ appropriata protezione solare, oltre a indossare un cappello e gli occhiali da sole. Questo perché vanno possibilmente evitate le scottature, soprattutto nei più piccoli.

In generale, come in tutte le problematiche relative alla salute, è importante controllare periodicamente la propria pelle e nel caso si noti la comparsa di qualche lesione sospetta, non bisogna mai sottovalutarla ma al contrario prenotare subito una visita dermatologica.

scroll to top