Vaccino made in Italy: al via le sperimentazioni sui volontari

Allo Spallanzani di Roma partono le prime visite di screening dei candidati volontari per la sperimentazione del vaccino made in Italy: il Grad Cov 2.
I test di screening saranno effettuati per tutto il corso dello studio e serviranno a selezionare le persone idonee per testare la sicurezza del vaccino in questa fase precoce di sperimentazione detta Fase 1. I primi volontari saranno immunizzati i tra il 24 e il 26 Agosto e saranno attentamente monitorati. Qualora non si osserveranno eventi avversi significativi i successivi  volontari, che riceveranno una dose più alta, saranno vaccinati tra il 7 e il 9 di settembre.
90 i partecipanti, selezionati tra uomini, donne e bambini sani, iscritti al Servizio sanitario nazionale, che non abbiano contratto il Coronavirus né partecipato a studi clinici nell’ultimo anno e che abbiano un’età compresa tra 18 e 55 anni e 65 e gli 85 anni.
Secondo le previsioni, il vaccino sarà pronto per la primavera del 2021, momento in cui, si spera, si potrà finalmente immaginare in Italia una situazione di equilibrio e di stabilità precedente allo scoppio della pandemia.

scroll to top